Come il digitale sta cambiando il mondo dell’arte

L’era della tecnologia digitale è al centro di cambiamenti significativi in molte aree della nostra vita, anche nel regno culturale costituito da opere d’arte concrete e tangibili. L’arte digitale, come la realtà virtuale 3D (VR) o le tecniche di computer grafica, sono diventati mezzi che ora permettono agli artisti di rivoluzionare le forme d’arte tradizionali.

In che modo la tecnologia digitale sta trasformando il mondo dell’arte?

L’arte e la tecnologia digitale hanno sempre coesistito, con artisti di tutti i tempi che hanno abbracciato il cambiamento tecnologico e l’hanno usato per dare forma al loro lavoro. L’era digitale ha solidificato questa partnership tra i due e la tecnologia è diventata parte integrante del mondo dell’arte. Forse più che mai, la tecnologia ha un ruolo vitale da svolgere. Durante l’attuale pandemia, i musei e gli artisti si affidano alla tecnologia virtuale per raggiungere il pubblico con il sollievo e il conforto che l’arte digitale può fornire. I musei offrono tour virtuali delle loro collezioni e gli artisti usano la tecnologia e i social media per continuare a creare e condividere il loro lavoro. Tutto questo mostra come possiamo rimanere connessi alle arti, nonostante la situazione triste e senza precedenti. Ma non si tratta solo di artisti che usano la tecnologia per creare e migliorare il loro lavoro, la tecnologia sta avendo un impatto su come quel lavoro viene esposto. Che si tratti di appendere un inestimabile Van Gogh nella casa di un collezionista privato o di creare un’installazione interattiva in un museo, la tecnologia sta portando il mondo dell’arte in nuove direzioni.

L’ascesa dell’arte interattiva

Gli artisti sono sempre più a loro agio con l’uso della tecnologia digitale nel loro lavoro, così come i musei e le gallerie nel modo in cui presentano l’arte. Gli spettatori hanno anche abbracciato la tendenza crescente delle mostre d’arte immersive in cui la tecnologia può consentire l’interazione fisica, il tatto, il suono, la luce e persino l’odore. La tendenza verso soluzioni più tecnologiche continua nel mondo dell’arte. Quadri digitali, realtà aumentata, installazioni immersive, realtà virtuale – tutti hanno il loro posto nel futuro dell’arte. Influenzeranno il modo in cui gli artisti producono arte e influenzeranno il modo in cui l’arte viene esposta, sia in una casa privata che in una galleria pubblica. La situazione attuale potrebbe influenzare il modo in cui le istituzioni artistiche globali condividono le loro collezioni in futuro, non solo usando la tecnologia in situ, ma anche per raggiungere un pubblico più ampio attraverso i confini geografici. La tecnologia ha anche portato a una partnership più collaborativa tra artisti ed esperti d’arte, e ha permesso loro di rimanere fedeli alle intenzioni degli artisti senza compromettere la sicurezza delle installazioni.

Un nuovo modo di promuovere l’arte

L’ascesa della tecnologia digitale ha reso più mainstream il processo di acquisto dell’arte precedentemente monopolizzato dai clienti abituali delle case d’asta. I mercati online che vendono dipinti e disegni a prezzi accessibili stanno emergendo e rimodellano le regole della domanda e dell’offerta. Migliaia di artisti sconosciuti hanno ora accesso a un mercato online che gestisce tutti i processi di acquisto e promozione. L’arte digitale include anche nuove esperienze artistiche in mostre, teatro, balletto e opera; la realtà virtuale è diventata lo strumento principale utilizzato per dare forma a queste esperienze.