Fare lavori di risparmio energetico per pagare meno tasse

pagare meno tasse

Pubblicato il : 01 Giugno 20233 tempo di lettura minimo

La dipendenza umana è sinonimo di consumo eccessivo di energia. Per esempio, l’uomo spende in media 95,2 milioni di barili di petrolio al giorno. Promuovere l’eco-efficienza è una questione urgente perché permette di risparmiare una quantità massima di energia. Nel 2017, le energie rinnovabili coprono quasi il 18% dell’elettricità consumata in Francia. Ma ancora, per aumentare questa percentuale, è stata messa in atto un’esenzione fiscale per tutti i lavori di risparmio energetico.

La possibilità di un credito d’imposta sulle transizioni energetiche o CITE grazie all’isolamento termico

L’isolamento termico esterno (pareti esterne) e interno (pavimenti, sottopassi, ecc.) aiuta a combattere la perdita di calore durante il freddo inverno. Inoltre, questo isolamento aiuta a contrastare le violente correnti di vento. Una tecnica che riduce il consumo quotidiano di energia, evitando l’uso di riscaldatori elettrici. Finanziariamente, i crediti d’imposta per la transizione energetica o CITE possono dedurre quasi il 30% del lavoro energetico. Ma chi beneficia del CITE?

Tutte le abitazioni in Francia metropolitana e all’estero, approfittano di questo vantaggio sull’imposta sul reddito. Solo, dovrebbe essere la vostra abitazione principale, cioè il luogo di residenza della famiglia fiscale. È richiesta anche un’altra condizione: l’età dei vostri locali. Deve superare i 2 anni per essere ammissibile al CITE. Si noti che questi crediti riguardano solo i muri esistenti e non le nuove costruzioni. Tuttavia, è stato imposto un limite di prezzo: 150 € per l’isolamento esterno e 100 € per l’isolamento interno. Tuttavia, questa politica sarà abolita alla fine del 2020 per essere sostituita da crediti d’imposta forfettari per l’anno 2021.

Caldaie a gas a condensazione per un’efficienza superiore al 100%

Una caldaia a condensazione a gas è un sostituto del gas tradizionale, con un rendimento più ecologico ed economico. Non garantisce solo la produzione di acqua calda, ma anche il riscaldamento. Così, per ridurre il suo consumo dal 10% al 25%, condensa una parte del vapore, fornendo la stessa quantità di calore che si produce normalmente. Per il suo lavoro energetico, è sufficiente installare una canna fumaria per l’acqua calda e una canna fumaria per estrarre i prodotti della combustione. Infatti, un credito del 30% delle costruzioni, insieme al 25% di risparmio di elettricità, dà un’efficienza pari al 110%.

Case e grandi industrie: riduzione delle tasse all’estero e aiuto alla metropoli francese

Il mondo è pieno di energie rinnovabili: luce solare, vento e acqua. Inoltre, la legge Girardin permette un’esenzione fiscale sul DOM e TOM grazie all’utilizzo dell’energia solare fotovoltaica tramite pannelli solari. Questa riduzione d’imposta può superare i 74.000 €. Purtroppo, la Francia metropolitana non è un beneficiario, ma privilegia gli aiuti fino alla fine del 2020. Di nuovo, solo le famiglie francesi a basso reddito nella Francia metropolitana che utilizzano pannelli solari possono beneficiare di questo aiuto. Questo aiuto è dell’ordine di 390 € per kWp, cioè 1170 € per 3 kWp.

 

Plan du site